Virginia Raggi ha preso in giro Bebe Vio sui vaccini

M5S
La sindaca di Roma Virginia Raggi (S) e l'atleta paraolimpica Bebe Vio in Campidoglio durante la premiazione per il progetto educativo ''Una vita da social'', Roma, 17 maggio 2017. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il giorno prima con la campionessa parolimpica, il giorno dopo la Giunta grillina dice No a vaccini e boccia la mozione del Pd

Virginia Raggi ha preso in giro Bebe Vio. Mercoledì ha accolto con tutti gli onori in Campidoglio la campionessa paralimpica, la cui posizione pro vaccini è nota ed è stata di recente fotografata anche in una fortunata copertina di Rolling Stone.

18486316_1887736448160094_1608360195728516342_nIl giorno dopo, invece, la sindaca in Aula Giulio Cesare ha imposto ai suoi consiglieri di bocciare la mozione Pd per la vaccinazione obbligatoria nellescuole.

E’ l’ennesima dimostrazione dell’opportunismo e la doppia morale del Movimento 5 stelle, che cambia posizione in base alle convenienze e spesso dice una cosa facendone un’altra.

Mentre il governo, come ha confermato oggi la sottosegretaria Maria Elena Boschi, raccoglie l’allarme lanciato dall’Istituto superiore di Sanità, condiviso da importanti scienziati della materia, e va avanti per dotare il Paese di una nuova norma sull’obbligatorietà della vaccinazione, il partito di Grillo visto all’opera nelle città non ne azzecca una e si conferma su posizioni anti vaccini.

Peccato, su questioni del genere non ci dovrebbero essere scontri politici, sulla salute dei nostri figli dovremmo essere tutti d’accordo. In particolare mentre infuria una nuova epidemia di morbillo.

 

*Testo tratto dalla pagine Facebook del deputato Pd


 

 

 

card_nuova

Vedi anche

Altri articoli