Una grande abbuffata guzzantiana

MediaTelling
Corrado Guzzanti alla serata di presentazione dei palinsesti Sky, Milano, 15 settembre 2015. 
ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Dal 25 maggio su Sky “Dov’è Mario?” la nuova serie televisiva di Corrado Guzzanti

Ci aspetta una “grande bouffe” di Mario, alias Corrado Guzzanti, che ci sarà servita da Sky, in apposito canale, per oltre dieci giorni, da questo sabato. Una mossa astuta per portare i telespettatori ben allenati al lancio della nuova serie televisiva, “Dov’è Mario?”, interpretata appunto dall’attore.

La prima è prevista per il 25 maggio. Già molte anticipazioni stanno suggerendo letture particolari di questa nova serie televisiva. Fanno parte del gioco. Per il Venerdì de la Repubblica, ad esempio, Mario si divertirà a rilevare, con i suoi personaggi e le sue allegorie, i tic della fase che stiamo vivendo. Una tecnica che l’attore e autore romano ben conosce: rendere surreale il tempo che viviamo, rendendo ridicola proprio l’attualità. Dovrebbero essere presi di mira i nuovi intellettuali radical chic, in un canovaccio che si snoderà tra i vezzi e i vizi di politici e giornalisti. Quasi un controcanto recitato del mondo italico, al tempo di Matteo Renzi. Vedremo. Intanto apprestiamoci alla “grande bouffe” con quel ben di Dio che Guzzanti ci ha, finora, cucinato: da Aniene a Fascisti su Marte, da Boris a Ogni maledetto Natale. E i Simpson.

La comunicazione di Sky avverte che il già nutrito palinsesto sarà arricchito da contributi originali e inediti realizzati da Guzzanti per l’occasione con i suoi personaggi più amati. Rivedremo Vulvia, l’avvenente presentatrice, che fa della divulgazione una vera arte, sostenendo a pieni polmoni i famosi “spingitori di cavalli” o rivelandoci  i misteri del pianeta, andando “alla scoperta degli imbuti”. Ci sollazzeremo con Aniene, (il “supereroe coatto”, figlio di Odino, che invoca il dio con la famosa parodia: “padre! Te sento e ‘un te sento…”) e Lorenzo (lo studente tutt’altro che modello, uno stereotipo di quell’epoca).

Nella programmazione dedicata di Sky sarà possibile poi vedere in anteprima le nuove serie cult del network americano Showtime Happyish e House of Lies, ma anche l’anteprima dei primi due episodi della seconda stagione di Transparent. Altri titoli selezionati direttamente da Guzzanti, tra i suoi preferiti di sempre: le britanniche Life on Mars, Ashes to Ashes ed Absolutely Fabulous, le “gemme” di Ricky Gervais Extras e Life’s too short.

Vedi anche

Altri articoli