Un altro grave lutto nel giornalismo, è morto Stefano Di Michele

Giornalisti
image

Penna brillantissima del Foglio, da giovane fu all’Unità

Per una incredibile casualità, in pochi giorni se n’è andato un altro bravissimo giornalista, Stefano Di Michele, in forza al Foglio. Aveva 56 anni.

Di Michele era spiritosissimo, e la sua scrittura arguta ne risentiva positivamente. Una penna fantastica, una robusta cultura, quella di Stefano, che personalmente ricordo giovane cronista – decenni fa, ormai – all’Unità. Sul Foglio aveva scritto paginate di assoluto valore giornalistico e persino letterario.

Una personalità complessa, quella di Di Michele, politicamente nata nel mondo comunista, mai rinnegato anche se profondamente rivissuto criticamente, nutrita, come detto, da una forte cultura. Ma il suo forte era l’ironia. Centinaia di politici sono caduti sotto la sferza del suo arguto scrivere. Forse in questo era il migliore, o certamente fra i migliori.

Alla famiglia, ai suoi tanti amici, ai colleghi del Foglio, un abbraccio da tutti noi.

Vedi anche

Altri articoli