Sull’Europa il Pd può ritrovare l’unità

Community
Elezioni Europee 2014 - Allestimento telecamere per l'attesa dei risultati nella sede del Partito Democratico, Roma 25 Maggio 2014. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Ritrovare le ragioni dell’Ue può essere un obiettivo su cui misurarsi per ridare prospettiva al centrosinistra

Nei giorni scorsi Pier Luigi Bersani, a proposito dell’Unione europea, ha riformulato un concetto semplice, ma prezioso e per certi versi disarmante: bisogna avere qualcosa da dire al resto del mondo. Una frase che estenderei ad altri ambiti e che ho effettivamente ascoltato negli anni a proposito del ruolo di forze politiche, chiese, istituzioni pubbliche, autori, rimanendone ogni volta colpito.

D’accordo, i tre gloriosi decenni del dopoguerra si sono conclusi da un pezzo: ciononostante lo Stato sociale ha rappresentato anche in seguito la cifra del Vecchio Continente. Al contrario, la linea dell’austerity a oltranza viene identificata con l’interesse di pochi: da qui l’avversione per le élite e per l’establishment.

Occorre dunque unire gli sforzi per ridisegnare radicalmente il welfare su scala europea e in tale direzione si muove da mesi il premier Matteo Renzi. I suoi incontri con i vari leader sono volti soprattutto, a me sembra, a far sì che il campo dei democratici e dei socialisti del Pse torni ad avere, per l’appunto, qualcosa da dire e da aggiungere al già detto. Ed è su tale terreno che trova il suo senso più compiuto il confronto con Angela Merkel e con i soggetti del Ppe.

In altri termini, serve un impegno condiviso per ritrovare appieno le ragioni dell’Europa, ciascuno secondo la propria prospettiva, la propria funzione e la propria inclinazione.

Si tratta di un compito con il quale il Pd, tutto il Pd, può misurarsi. Una ricerca e una sfida tanto impegnative, dunque, possono divenire un fattore di coesione interna. Non per cancellare differenze e distinguo; piuttosto per esprimere in maniera più autorevole e articolata ciò che il centrosinistra italiano ha da dire, in nome di una missione che ci accomuna.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli