Sondaggi, due o tre cose per spiegare la tenuta del governo

Tom tom
tom tom

Un quadro sostanzialmente stabile perché privo di alternative

La linea sulla lotta al terrorismo; i (lievi) miglioramenti della situazione economica e dell’occupazione e la ripresa della fiducia dei cittadini; la totale assenza di alternative di governo. Sono queste le ragioni principali della tenuta, se non della crescita, dei partiti della maggioranza di governo in questa chiusura di un anno già difficile e che addirittura va a terminare sotto il segno della minaccia terroristica.

Secondo il nostro navigatore, in questa fase il governo Renzi è apprezzato per la linea adottata sulla questione della lotta al terrorismo islamico. Una posizione di equilibrio, che insiste sulla necessità dell’azione politica e non su quella dell’intervento militare, soprattutto in assenza di una chiara strategia sul “dopo” un’eventuale azione di guerra. Gli italiani – questo hanno riferito anche i dirigenti del Pd presenti ai banchetti di Coraggio Italia – temono soprattutto che un atteggiamento “bellicoso” potrebbe attirare sul nostro Paese azioni terroristiche e auspicano invece un raffreddamento della tensione internazionale: e la linea del governo italiano sembra sposarsi con questo auspicio.

Il 2015 va a concludersi con una leggera ripresa di fiducia sulle possibilità di ripresa dell’economia italiana, per alcuni versi già in atto. Contano qui la percezione e l’aspettativa più che i dati reali. Malgrado le ombre (esempio principale: la disoccupazione giovanile) la sensazione degli italiani è che la fase peggiore della crisi sia alle spalle.

Infine, l’assenza di alternative al governo attuale. In particolare, gli italiani vedono il ricorso alle urne come il fumo negli occhi. Malgrado la sua indubbia forza, Il M5S non costituisce – adesso – una possibile alternativa di governo. Forte, il Movimento di Grillo, ma non sfonda, come abbiamo scritto qui.

E Salvini, che ha corso molto nei mesi scorsi, sembra aver del tutto rallentato. E’ tuttora un incognita se la benzina che gli offre Berlusconi sarà sufficiente a renderlo competitivo.

L’ultimo sondaggio di Swg comunque certifica piccoli spostamenti. Ma questa è la realtà dei sondaggi da molto tempo: gli spostamenti sono veramente piccoli. Molecolari. Emblematici di una situazione politica sostanzialmente stabile, malgrado tutto.

sondaggi0512

 

Vedi anche

Altri articoli