Sì a Bob, ma i giurati del Nobel quando si decideranno a scegliere Roth?

ControVerso
Bob Dylan

Direi che in un cantautore il testo è quasi più importante della musica

Intanto cominciamo con il dire che spesso il Nobel prende delle stecche niente male. È capitato e capiterà. La discussione si accende soprattutto quando si tratta del Nobel per la letteratura e di quello per la pace, campi di cui tutti pensiamo di sapere qualche cosa. Un po’ più difficile capire se è ben dato il Nobel per la chimica o quello per la fisica, se non sei del ramo.

Certo, intorno al Nobel c’è sempre grande curiosità. Intanto è molto longevo. Il primo fu assegnato nel 1901. Poi si tratta certo di u n’onorificenza, ma anche di una bella sommetta, quasi un milione di euro. E poi c’è la storia del fondatore, Alfred Nobel, che i soldi, che ancora finanziano il premio grazie a prudenti investimenti, li ha fatti con l’invenzione della dinamite e quindi anche degli ordigni militari, oltre a quelli civili a essa collegati.

Tra le stecche prese, per non fare torto a nessuno, citiamo la pervicacia con cui i giurati si ostinano a non attribuire il Nobel per la letteratura a Philip Roth, scrittore fra i più amati e indubbiamente autore di grandi capolavori. Ai lettori di questo giornale segnaliamo Ho sposato un comunista, romanzo del 1998. Polemiche ha suscitato anche il Nobel a Bob Dylan attribuito, a torto secondo un bel tipo, lo scrittore scozzese Irvin Welsh, da una giuria di vecchi hippy con la prostata.

Altri si domandano cosa c’entri la musica con la letteratura e questa onestamente mi sembra una domanda un po’forzata. Prendete i testi di Dylan, togliete pure la musica, e troverete splendidi brani poetici autosufficienti.

Anzi direi che in un cantautore il testo è quasi più importante della musica. Dylan ha insegnato a tutto il mondo che si possono usare, anche in contesto popolare come la musica rock, country, folk, parole appropriate a sostegno di immagini e di idee importanti. Va b e’, dico un’ultima cosa. Io un bel premio lo darei per la stessa ragione anche a De Gregori.

Vedi anche

Altri articoli