La ricchezza del servizio volontario europeo

Europa
sve

In venti anni lo SVE ha coinvolto 100mila giovani e per il periodo 2014-2020 ha aumentato i fondi a 600 milioni di euro

Marcello è stato preso alla scuola di televisione diretta da Carlo Freccero dopo aver supportato i giornalisti del TG2 per un report sul terremoto in Nepal. Stefano, volontario nelle Filippine, è stato scelto da Facebook con la sua app per cellulari. Carlo, altro volontario in Nepal, ha visto i suoi scatti fotografici pubblicati sul National Geographic. Annabelle, volontaria francese, ha deciso di rimanere in Italia ed ora è in procinto di aprire la sua azienda. Quattro storie di ragazzi che hanno trovato una dimensione professionale e personale grazie al Servizio volontario europeo (Sve). Ma le storie di successo e di opportunità sono molte, molte di più: 100mila. Tanti sono i giovani coinvolti in vent’anni dal Servizio volontario europeo, una delle dimensioni più importanti della politica estera europea.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli