Riapriamo le porte dei circoli Pd, abbiamo perso già troppo tempo

Community
circolo pd bolognina

Ho trovato troppe volte le porte chiuse, per questo non sono iscritto pur partecipando sempre alle primarie. Iniziamo ora a darci da fare, ci vorrà tempo per avere risultati

A trent’anni mi sono trovato ad occupare alcune modeste cariche prima sindacali e poi politiche a Milano. Le idee non sono cambiate e da quando esistono le primarie nel Pd vado a dare il mio modesto contributo di partecipazione. Volevo anche iscrivermi al Pd, ma dopo un primo e unico incontro in sezione per ascoltare una nostra eletta ho sempre trovato la porta chiusa. In occasione di un secondo evento in merito alle trattative commerciali Europa-Usa me ne sono lamentato con il nuovo segretario. Che nella sezione in questione per eventi di questo livello, con tre oratori di prestigio, ci fossero al massimo una trentina di persone mi ha lasciato perplesso. Io ero certo il più anziano con i miei 76 anni ma la maggior parte dei presenti giovane non era.

Andrò a votare alle prossime primarie e quasi certamente so già per chi, ma vorrei sentire, posso sbagliarmi, voglio esporre le mie idee, ascoltare le loro.

Vedendo quello che ho visto e seguendo le risse interne al Pd, assistendo a quanto accaduto a Genova e a Napoli e quanto sta accadendo ora, direi che ridare vita alle sezioni sia determinante per la vita stessa del partito. Per queste elezioni può essere troppo tardi, ma certo sarebbe vitale per il futuro. La vita di sezione può essere anche faticosa ma nelle sezioni possono stemperarsi gli attriti o maturare nuove idee.

Non sono tanto presuntuoso da suggerire come risolvere questo nostro problema. I tempi sono cambiati e le mie esperienze sono superate, sono certo però che dal punto di vista organizzativo sia indispensabile correre. Si impiegheranno anni a dare soluzioni adeguate. Sono stato a suo tempo eletto da operai e colleghi impiegati per entrare nel direttivo regionale dei metalmeccanici e qui cooptato per l’esecutivo. Sono stato eletto dai miei concittadini ad una modesta carica elettiva. Ne so abbastanza per non illudermi sui risultati a breve.

Io vedo, ma posso sbagliare, un percorso a doppio senso, dall’alto verso il basso e viceversa.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli