Primarie e partiti, prima regola la trasparenza

Community
Le operzioni di voto per le primarie del centrosinistra per il candidatoi a sindaco di Napoli, effettuate in una ex sede del Partito comunista italiano  6 marzo 2016.
 ANSA/Ciro Fusco

L’ingrediente più prezioso per un partito è la trasparenza, al di là delle forme con le quali vengono assunte le decisioni

Sì, occorrono regole interne migliori e una buona legge sulle primarie. E concordo sul fatto che esse sono nel Dna del Pd. Non condivido, invece, l’atteggiamento di chi più o meno afferma: “tanto si faranno le primarie”. Come se avessero un potere taumaturgico. Al contrario: tali consultazioni rispecchiano e amplificano i limiti e le contraddizioni di forze politiche e schieramenti.

Un partito dovrebbe concepire un’idea e un progetto per le città e per il Paese: i candidati alle primarie aggiungerebbero poi il proprio stile, il proprio modo di relazionarsi agli elettori, la propria interpretazione, per dir così, di quel progetto e di quell’idea (diverso sarebbe il discorso per le primarie volte a delineare il leader e il gruppo dirigente del partito stesso: in quel caso, i protagonisti della contesa incarnerebbero indirizzi politici differenti).

L’ingrediente più prezioso è la trasparenza, al di là delle forme con le quali vengono assunte le decisioni (un poeta dialettale abruzzese anni fa intitolò un libro proprio così, Glasnost, ispirandosi a uno dei cardini del corso di Gorbaciov). Senza di essa, l’immagine delle primarie si appanna. Tale strumento non può salvarci dal torbido che vi è nei soggetti politici, ai vari livelli: anzi, come notavo all’inizio, il torbido si fa ancora più evidente. Da qui l’importanza di un lavoro politico-culturale di lunga lena, al fine di ridare slancio, passione e idee ai partiti, i quali altrimenti degenerano in raggruppamenti di fazioni. Il premier Matteo Renzi prova ogni giorno a indicare il valore e l’importanza della cultura per l’Italia. Essa, però, non corrisponde solo ai beni culturali. Vi è pure la cultura politica (o, se si preferisce, la cultura coniugata con l’azione politica), fondamentale per ridare linfa al Pd e per raccontare ai cittadini, quotidianamente, il senso del percorso riformatore che stiamo vivendo.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli