Più soldi in tasca agli italiani

Economia
marattin

Il 2016 si conferma l’anno degli “allegri funerali” in tema di finanza pubblica locale

Il 2016 si conferma l’anno degli “allegri funerali” in tema di finanza pubblica locale. Il 1 gennaio è passato a miglior vita il Patto di Stabilità interno, sostituito da una nuova regola (“regola del pareggio”) più chiara, più semplice, più efficiente e che libera miliardi di euro di nuovi investimenti pubblici. Oggi invece diamo il nostro commiato ad una serie di imposte locali, che da oggi non si pagano più: la TASI sull’abitazione principale, la TASI sugli inquilini, l’IMU sui terreni agricoli (per imprenditori agricoli e coltivatori diretti) e l’IMU sui macchinari imbullonati.

 

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli