Perché primarie per la nuova Ue

Europa
img1024-700_dettaglio2_europarlamento

Oggi è evidente a (quasi) tutti che la politica europea è politica interna

L’irruzione della politica nell’Unione europea è un evento tanto “programmato” quanto dirompente e inaspettato. Programmato: basta leggere il trattato di Lisbona, che pone le basi per una “politicizzazione” della Commissione e dei rapporti tra le istituzioni comuni e i cittadini. Anche per questo vogliamo organizzare delle primarie transnazionali dei democratici e dei socialisti per selezionare il nostro prossimo candidato alla Presidenza della Commissione nel 2019. Dirompente: perché obbliga a superare il finto unanimismo tecnocratico e ad affrontare confronti politici alla luce del sole

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli