Passaggio delicato

Diritti
Un momento della protesta durante la manifestazione contro il Ddl Cirinnà organizzato da "Sentinelle in piedi" presso piazza Lagrange a Torino, 23 gennaio 2016.
ANSA/DRNALESSANDRO DI MARCO

Dobbiamo esaminare attentamente le posizioni ormai arrivate sul tavolo. E dobbiamo, last but not least, contare attentamente i numeri

Dobbiamo abbassare i toni e trovare una soluzione senza mortificare le diverse posizioni: lo diciamo tutti ma poi i toni si rialzano. Dobbiamo esaminare attentamente le posizioni ormai arrivate sul tavolo. E dobbiamo, last but not least, contare attentamente i numeri. È dunque il momento della politica. Speriamo della politica e non del politicismo strumentale che è la ragione principale per cui i diritti sono così indietro nel nostro paese. Lo sono infatti non per colpa dei laicisti e dei clericali (anche) ma soprattutto a causa dell’immorale costume di usare temi bioetici per trovare vantaggi politici, nell’indifferenza delle convinzioni scambiate con convenienze

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli