Parlamentari Pd, non rendetevi complici di chi ingrassa le mafie

Community
cannabis

Chi vuole impedire l’approvazione della legge sulla cannabis intende bloccare un provvedimento in grado di togliere una fetta importante di proventi alla criminalità organizzata

Me ne rendo conto, il tema della legalizzazione della cannabis, a una prima occhiata, può apparire superfluo, insignificante, quasi una perdita di tempo a fronte di gravi problemi nazionali e internazionali, legati all’economia, al terrorismo, alla criminalità.

Ma se dopo la prima occhiata decidessimo di darne anche una seconda, più approfondita, non ci metteremmo molto a scoprire che la legge proposta dall’Intergruppo Parlamentare Cannabis Legale, oltre a essere forse la più avanzata al mondo in tema di regolamentazione e prevenzione, rappresenta uno straordinario strumento di legalità che, come bene ci ha mostrato Roberto Saviano in un video già diventato virale, tocca in modo significativo anche tutti quei problemi “ben più importanti” sopra citati.

Va detto quindi a chiare lettere: chi vuole impedire l’approvazione di questa legge intende bloccare un provvedimento in grado di togliere una fetta importante di proventi alla criminalità organizzata, nonché una merce di scambio ai terroristi. Questa è la responsabilità che si stanno prendendo i parlamentari del Nuovo Centrodestra con la loro pioggia di emendamenti volta a seppellire la proposta, i ministri Lorenzin e Alfano, ma anche diversi esponenti del Partito Democratico.

Ed è proprio ai compagni parlamentari del PD che desidero rivolgere un appello: non può esserci spazio per il proibizionismo fallimentare nella famiglia progressista; non rendetevi complici di chi vuole lasciare il mercato della cannabis sommerso, incontrollato e monopolio quasi esclusivo delle mafie! A settembre, quando la legge tornerà in Aula, avrete l’occasione, con un solo voto, di depotenziare la criminalità organizzata, di ridurre il numero di detenuti nelle carceri, di creare nuove entrate per le casse dello Stato, di favorire l’informazione e la prevenzione, nonché di segnare un nuovo tratto dello straordinario percorso della stagione dei diritti che questo Parlamento, seppur in mezzo a mille difficoltà, ha avviato.

Il vostro voto, cari parlamentari democratici, è prezioso. Fatene buon uso: spendetelo per la legalità.

 

Francesco Striano

Responsabile Legalità Segreteria GD Liguria

Vedi anche

Altri articoli