Non fidatevi delle ammucchiate, domenica non si vota su Renzi

Community
elezioni-comunali-2016a

Accogliendo gli inviti di avventurieri della politica, gli elettori rischiano di ritrovarsi con sindaci incapaci

Nell’avvicinarsi del turno di ballottaggio di domenica prossima sento e leggo di grottesche ammucchiate, di insane e perfide alleanze, di voti scambiati tra forze estreme e qualunquiste, di voti scambiati tra schieramenti diversissimi ma tutti accomunati dall’invito a voltare contro il candidato del Pd per fare un dispetto a Renzi.

Ma come è che siamo caduti così in basso? Come è possibile che la politica ed il senso delle istituzioni siano scesi così in basso? Cos’è accaduto e cosa sta accadendo nel Dna degli italiani? Davvero si lasceranno convincere da questi falsi e spudorati profeti a votare contro il loro stesso destino, contro i loro stessi interessi, per fare un dispetto a Renzi? Che cosa c’entra Renzi con tutto ciò? Qui si vota per il bene della tua città, cittadino elettore: e se davvero avrai accolto l’invito scellerato e scriteriato di quei tanti menagramo ed avventurieri che oramai impestano la politica italiana, ebbene, che cosa avrai risolto facendo un dispetto a Renzi, ma ritrovandoti per cinque anni sul groppone un sindaco incapace?

Ma davvero persone squisite ed impeccabili che si sono presentate per il Pd meritano di essere trattate così? Che c’entrano con Renzi le persone di Piero Fassino (una vita spesa, senza ombre e senza macchie, al servizio della comunità), di Giachetti, di Merola, di Sala, persone di specchiata onestà e capacità oltre che di decennale esperienza amministrativa? Renzi, quando sarà il momento, sarà giudicato anche lui, ma adesso che c’entra la sua persona con le elezioni di sindaci per il buongoverno delle città? Davvero stiamo regredendo ad un livello di completa imbecillità ed autolesionismo?

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli