Non è un voto sul governo, ma un’occasione per il futuro delle città

Amministrative
Un momento della riunione dell'Anci dei Comuni italiani nel teatro Quirino con i sindaci che in questa occasione hanno deciso di indossare tutti la fascia Tricolore. Roma 29 gennaio 2014 ANSA/ANGELO CARCONI

Le aree urbane saranno sempre più protagoniste, se sapranno attrarre innovazione e capitale umano

Domenica 5 giugno si vota in diversi comuni. Tra gli altri: Roma, Milano, Torino, Napoli, Bologna, Cagliari, Trieste.

Come abbiamo detto in tutte le salse non è un voto sul Governo, ma sicuramente è molto importante per scegliere il futuro della propria città. Parliamoci chiaro: il mondo sempre di più vedrà protagoniste le aree urbane. Vinceranno quelle che sapranno attrarre innovazione e capitale umano, se del caso ripensandosi come ha saputo fare in questi anni – per fare un solo esempio – la Torino di Piero Fassino. Ci vogliono sindaci onesti, capaci di tappare le buche, ma anche di dare un orizzonte alle proprie comunità.

Il Pd ha messo in campo molti candidati autorevoli. Gente che ha saputo gestire grandi eventi come Beppe Sala a Milano, senza il quale non ci sarebbe stato Expo. O Roberto Giachetti, anima organizzativa in Comune di Roma del Grande Giubileo del 2000 e della Giornata Mondiale della Gioventù.

L’invito a tutti i cittadini interessati è quello di non sprecare l’occasione del voto per il proprio sindaco. Buon voto a tutti!

 

Il testo è tratto dall’eNews di oggi

 

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli