Migranti, l’Ue trovi una strada

Immigrazione
migranti-e-bambini-011

Quando si affrontano drammi come quello di Ventimiglia e in generale quello dei migranti, è bene non dimenticare quando i migranti eravamo noi

Guardiamo insieme Ventimiglia e Como-Chiasso. E Ventimiglia, Como-Chiasso con il Brennero. Sono quasi tutti i principali confini italiani con altri Paesi europei. Il resto dell’Italia è fatto da coste bagnate dal Mediterraneo che si fa stretto stretto specialmente nel Mezzogiorno, lungo le coste pugliesi che guardano a quelle albanesi e soprattutto laddove la Sicilia guarda l’Africa. In questa immagine c’è tutta la drammatica urgenza di riuscire a fare davvero della questione migranti e della questione rifugiati una grande e sola questione europea. Con la fine “timbrata” di Schengen, con la chiusura delle frontiere i paesi europei che si affacciano sul Mediterraneo sarebbero soli. Soli e impotenti ad affrontare il dramma di migliaia e migliaia di persone che fuggono da persecuzioni e fame, da massacri e guerre, da discriminazioni disumane e terrorismo.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli