Messi e Ronaldo? Sembrano Andreotti e Forlani

Calcio
epa04557116 Lionel Messi (L) of Argentina and Cristiano Ronaldo of Portugal, two of the nominees for the FIFA Ballon d'Or 2014 award, attend a press conference prior to the FIFA Ballon d'Or awarding ceremony in Zurich, Switzerland, 12 January 2015.  EPA/WALTER BIERI

Sempre loro due, da anni. E Neuer? Suarez? Buffon?

Dunque, ancora una volta i finalisti in gara per il Pallone d’oro che verrà assegnato l’11 gennaio sono Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Terzo incomodo, Neymar Jr. Sempre loro. Da anni. Come se il tempo calcistico si fosse fermato. E forse si è fermato davvero.

Ora. Che Messi sia il più forte giocatore del mondo degli ultimi anni è fuor di dubbio. Che anche Ronaldo, oltre a essere fra i più odiosi di ogni tempo, sia fortissimo è un’altro dato di fatto. Mettiamoci poi che quel fichetto di Neymar è molto estroso anche lui. Ma – ecco la domanda – possibile che non ci sia nessun altro? Che so, il grande portiere tedesco Neuer. O l’immenso Iniesta. O il luciferino Suarez. E perché no Higuain? E – scusate, eh – anche un certo Gigi Buffon?

Macché. Messi e Ronaldo, Ronaldo e Messi. Insostituibili. Imbattibili. Inamovibili. Com’erano Andreotti e Forlani. (Più ardito il parallelo fra Craxi e Neymar). Stavano sempre lì, in cima. Rassegnamoci.

 

Vedi anche

Altri articoli