L’urgenza della nuova Europa

Europa
Italian Premier Matteo Renzi, right, and EU Commission President Jean-Claude Juncker attend a press conference at Chigi Palace, premier's office in Rome, Friday,26 February 2016. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

L’Italia è tra i paesi che usa di più il Piano Juncker e continuerà a farlo

Impossibile rilanciare l’Europa senza l’Italia. Essenziale dialogare e cooperare tra Italia e Commissione sulle priorità immediate e sulla necessaria riforma dell’Unione. È questo il senso profondo dell’incontro tra Matteo Renzi e Jean-Claude Juncker, alla sua seconda visita ufficiale in uno Stato membro (la prima fu a Cipro). Crescita e investimenti sono la grande priorità: l’Italia è tra i paesi che usa di più il Piano Juncker e continuerà a farlo. Perché noi vogliamo un’Europa che moltiplichi le opportunità, non i vincoli, e vogliamo sfruttare sempre di più le opportunità offerte dall’Europa. Ciò vuol dire applicare le regole in modo flessibile, cioè non stupido, per favorire le riforme e gli investimenti.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli