L’incultura del populismo

Lega
2718899-salvini_grillo

Politologi e studiosi concordano, Lega e Movimento hanno radici simili che sfociano in atteggiamenti antisistema trasversali da destra a sinistra

Chi si somiglia si piglia, recita un vecchio proverbio toscano. È quello che sta succedendo ai diversi tipi di populismi che, al momento opportuno, dimenticando le schermaglie, si abbracciano in uno spirito antistatuale e antiriformatore. Fino a che punto c’è da meravigliarsi delle dichiarazioni di Salvini e delle promesse sullo scambio incrociato dei voti? I loro elettorati seguiranno placidamente le indicazioni dei vertici? Sollecito il parere, sugli effetti di quest’ abbraccio, di alcuni politologici e storici che si sono occupati, in varie forme, dei movimenti populistici

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli