L’edicola diventa digitale

MediaTelling
giornalismo-inchiesta

Sarà possibile avere a disposizione quotidiani e riviste sia in formato originale sia in formato digitale 24 ore su 24.

Ora c’è anche un’edicola 2.0. La novità è presentata in queste ore a Milano, in occasione del Salone del Mobile. È in uno spazio storico, in Corso Garibaldi 83, convertito ora in digitale. Si tratta di una novità considerevole poiché sarà possibile avere a disposizione quotidiani e riviste sia in formato originale sia in formato digitale 24 ore su 24. Insomma: informazione in tempo reale su ciò che accade in città e nel mondo. Ci sarà anche uno spazio dedicato ai dibattiti, agli incontri e agli eventi culturali. Una club-house che potrà essere utilizzata come domicilio da chi vive con la valigia perennemente in mano, dove ricevere la propria corrispondenza, usufruire di un servizio di portierato diurno.

Insomma n modo per sentirsi, diciamo così, sempre a casa. Da molto tempo si discute sulla crisi delle edicole tradizionali e sulla scomparsa del “giornalaio” come l’abbiamo conosciuto per decenni. Il rischio della perdita non solo di mestieri ma di abitudini e stili di vita, di luoghi che appartengono alla nostra vita sociale. A Milano, con questa soluzione, che parte proprio dall’evoluzione delle edicole, si spera di aver trovato una soluzione a un problema che riguarda tante città italiane, aiutando i quartieri a non perdere le loro tradizioni.

Quest’aspetto è stato ripreso, nel dibattito che ha accompagnato la presentazione, dagli architetti e dagli urbanisti che hanno sostento l’iniziativa, Stefano Boeri e Mariano Pichler, e dal presidente del sindacato nazionale degli edicolanti, Alessandro Rosa. Il progetto è nato per volontà della società Numeri 10mentre l’estetica dell’edicola 2.0 è stata progettata dall’architetto Roberto Dell’Acqua.

L’edicola è stata realizzata nel pieno rispetto dell’eco sostenibilità utilizzando materiali già presenti nella struttura tradizionale e materiali di recupero. Posta a due passi da Brera e da Corso Como, in uno snodo centrale a pochi passi dalla fermata Moscova, all’edicola 2.0 sarà possibile leggere giornali e riviste, ascoltare dibattiti e incontri culturali e soprattutto scambiare, come si faceva nelle edicole tradizionali, quattro chiacchiere. Nell’edicola, oltre ai prodotti per l’editoria, è previsto anche un corner, dove poter acquistare sementi per far crescere il proprio orto botanico in città. Le sementi, naturalmente, saranno incartate con i giornali già letti.

Vedi anche

Altri articoli