Le risposte dell’Europa

Finanza
borsa(archivio) - P.zza Affari
Palazzo della Borsa - Fotografo: tamtam

Il calo delle borse sotto i nostri occhi non è una questione italiana, è una spinta globale che coinvolge l’Europa nel suo complesso

Abbiamo tempo ma non possiamo perdere tempo. Il calo delle borse sotto i nostri occhi non è una questione italiana, è una spinta globale che coinvolge l’Europa nel suo complesso. Dall’inizio dell’anno la borsa italiana ha perso poco più del 15%, Francoforte e Parigi hanno perso intorno al 12% mentre, Londra e New York perdevano circa il 10%. Se stiamo alle due principali banche italiane, Intesa è calata meno di Citibank, Deutsche Bank, BNP Paribas e Unicredit poco di più di queste. Se questo era un attacco alle banche italiane, diciamo che la mira lascia a desiderare. Di fronte ad un problema globale, la risposta deve essere europea. Non basta però la condivisione, deve esserci anche l’efficacia. Questa si regge sul coordinamento tra le istituzioni europee e i governi nazionali. Mentre il PD e il governo italiano si adoperano perché questo avvenga, ricordiamo le lezioni della crisi del 2008 che l’Europa non può dimenticare.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli