Le riforme rilanceranno il Pil

Economia
lavoro

Per capire lo stato di salute economico del nostro Paese occorre distinguere i fenomeni di breve periodo da quelli che invece risalgono ad oltre trent’anni fa

Mentre alcune indagini come quelle sulla fiducia dei consumatori e degli imprenditori, così come quelle sulla diminuzione dei disoccupati continuano a dare segnali confortanti sull’andamento dell’economia italiana, altri indicatori,come quelli sul Pil segnalano invece un lieve indebolimento del tono della congiuntura tanto che, secondo l’Istat, a fine anno forse non avremo una crescita dello 0,9% ma ci fermeremo allo 0,8%. Insomma l’Italia sembra faticare non poco a recuperare un livello di crescita più robusto, adeguato alle sue ambizioni ed alle esigenze di riassorbire in fretta le conseguenze della lunga crisi recessiva che è iniziata nell’ormai lontano 2009

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli