Le onde gravitazionali? Una canzone di Battiato

ControVerso
onde gravitazionali

Samantha Cristoforetti partecipa a molte trasmissioni televisive, così capita qualche domanda un po’ più complicata sullo spazio

Samantha Cristoforetti partecipa giustamente a molte trasmissioni televisive. È brava, coraggiosa, sa comunicare e stimola la nostra curiosità nei confronti di stelle e pianeti. Poi capita che qualche conduttore le faccia qualche domanda un po’ più complicata.

«Come è quella storia per cui se stai nello spazio invecchi meno rapidamente di chi rimane sulla Terra?». Tema reso popolare anche dal film “Interstellar” e che ha a che fare con le scoperte sulla relatività di Einstein. La faccenda non è facile da capire, ma con un po’ di sforzo qualche elemento di base potrebbe entrare anche nelle zucche di noi profani. E invece il bravo conduttore ci tiene subito a precisare, senza vergogna, che qualsiasi cosa dirà la Cristoforetti, per lui è arabo.

Probabilmente sa tutto sulle canzoni di Sanremo e sui segni zodiacali, ma ritiene normale e giustificato manifestare la sua completa ignoranza di qualsiasi elemento riguardi le scienze naturali. Mai a nessuno a cui venga in mente di dire «puoi provare a spiegarci in modo semplice cosa succede?».

Così, tanto per vedere se ci rimane in testa qualche cosa. No, il bravo conduttore preferisce strizzare l’occhio al pubblico, che immagina analfabeta come lui. E infatti purtroppo il nostro bel Paese spicca per una quasi totale ignoranza scientifica. Tenete d’occhio per esempio gli spettacoli che contengono quiz. Domande strampalate su Foscolo e sugli amori di Gianni Morandi o di Belen. Mai una domanda che chieda per esempio cosa sono le onde gravitazionali. Forse per non correre il rischio di sentirsi rispondere «una canzone di Battiato».

Vedi anche

Altri articoli