Le banche nel Paese dei furbi

Dal giornale
banche

Il senatore Mucchetti sostiene che sarebbe stato meglio salvare le banche in questione facendole ricapitalizzare dal Fondo interbancario di garanzia dei depositi, ma…

Fa sempre piacere dialogare con persone autorevoli e bene informate come l’amico senatore Massimo Mucchetti con il quale mi è capitato di condividere molte analisi sui caratteri dell’economia italiana ed in particolare sulle anomalie del suo sistema produttivo. In molti altri casi le nostre opinioni sono state divergenti, come, qualche anno fa, sull’operato di Marchionne, quando lui difendeva a spada tratta di certe posizioni della Fiom di Landini che sono state poi clamorosamente smentite dai fatti. Ma veniamo alla questione delle quattro banche per il cui salvataggio si è parzialmente applicata la nuova normativa europea del bail in. Premesso che c’è accordo sulla scelta di evitare il semplice fallimento, Mucchetti sostiene che sarebbe stato meglio salvare le banche in questione facendole ricapitalizzare dal Fondo interbancario di garanzia dei depositi così da non creare problemi a coloro che avevano comprato obbligazioni subordinate senza la piena consapevolezza dei rischi ai quali andavano incontro. Si poteva trovare il coraggio di sfidare su questo punto la Commissione europea, fino ad impugnare una eventuale apertura di procedura contro di noi alla Corte dell’Aia.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli