L’arte a servizio degli amici a quattro zampe: a Roma c’è Festival #Animali

Animali
fa_presentaz_25052016-2-klig-u1090866386097hcd-1024x576lastampa-it

FIino al 27 Ottobre alla Factory di Macro Testaccio

La Factory di Macro Testaccio ospiterà fino al 27 ottobre il Festival #Animali – Rassegna nazionale dell’arte per i diritti degli animali, inaugurato martedì scorso alla presenza del Presidente Grasso e meravigliosamente organizzato dall’Ente Nazionale Protezione Animali, i cui volontari sono peraltro impegnati da settimane nelle attività di soccorso e assistenza nei luoghi del terremoto dello scorso agosto.

Un luogo di riscatto simbolico, la Pelanda dell’ex-mattatoio di Roma, per un evento di ampio respiro, totalmente gratuito, su temi che nessuno può ormai considerare come appartenenti a particolari ambienti, al mondo animalista o ambientalista, ma questioni etiche che riguardano tutti, veri e propri indicatori del livello di evoluzione sociale che abbiamo raggiunto.

L’evento ha ottenuto, fra i molti, il Patrocinio del Senato, del MIUR, del MiBACT, è supportato dal Dipartimento per le politiche educative del Comune di Roma ed è promosso in collaborazione con numerose associazioni e con la Fondazione Cinema per Roma.

“L’arte come veicolo estetico di un messaggio etico”, come efficacemente posto in un recente articolo del giornalista G. M. Cipolla. L’esposizione raccoglie, infatti, opere di artisti che hanno scelto di rappresentare gli animali in quanto esseri senzienti, non accessori o strumenti dell’uomo, grazie all’impegno dell’Accademia di Belle Arti di Brera e del Museo della Fotografia e dell’Informazione di Senigallia, con alcuni fotografi dell’Agenzia Contrasto.
Fra i partner, CIWF Italia partecipa all’evento con due istallazioni, simboli delle campagne di sensibilizzazione per interrompere la crudele pratica del trasporto di animali vivi di lunga distanza e contro l’allevamento in gabbia.

Per contribuire a diffondere e rafforzare la crescente sensibilità trasversale sui diritti degli animali, il Festival propone un ricco programma di incontri, proiezioni, spettacoli dal vivo e laboratori. Gli studenti sono fra i principali destinatari degli eventi giornalieri, perché sono proprio le ragazze e i ragazzi i primi e fondamentali ambasciatori di quelli che per le precedenti generazioni sono ancora, spesso, “nuovi diritti”. Le scuole possono prenotare le visite dedicate scrivendo all’indirizzo mail indicato sul sito del Festival #Animali.

Oltre al fondamentale aiuto per l’allestimento, l’organizzazione del Festival può contare sugli eccezionali studenti e studentesse degli ISS Domizia Lucilla e Cine-tv Rossellini, per i reportage fotografici, video e per il servizio di accoglienza, nell’ambito dei programmi di alternanza scuola lavoro sottoscritti con ENPA.

Vedi anche

Altri articoli