L’arma migliore? È la cultura

Terrorismo
Cattura

Il terrorismo, tutti i terrorismi, mira a creare tormento, facendo leva sulle insoddisfazioni personali e sociali

Quando arriva la notizia, come l’ultima da Monaco, di un grave attentato, un indicativo automatismo scatta in tutti noi. Qualsiasi atto di follia, in qualunque parte del mondo, e la nostra mente e il nostro commento, corrono al gesto terroristico, all’Isis. È uno schema d’assimilazione e di narrazione, dal quale è difficile distaccarsi. Aldilà della certezza delle fonti, aldilà di ogni ragionevole dubbio, lo schema mentale e il modello di narrazione ci porterà nei luoghi e nei nomi dai quali è scaturita la nostra paura collettiva.
Le macerie lasciate dai barbari ci stanno sovrastando. Il pianto si aggiunge al pianto. Stiamo vivendo da tempo la fase della «società circolare», che si basa su flussi ininterrotti di comunicazione.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli