La sinistra e il Campidoglio

Sinistra
o-STEFANA-FASSINA-facebook

O Fassina aspetta un accordo sugli assetti di potere. Oppure Fassina usa le elezioni romane per un regolamento dei conti fra le “due sinistre”

Stefano Fassina afferma che “le distanze programmatiche con il PD sono enormi” e “non ci sono le condizioni per una convergenza pro grammatica” con Giachetti al secondo turno delle elezioni romane. Non è una posizione credibile, e lo dimostrerò nelle prossime righe. O Fassina aspetta un accordo sugli assetti di potere – nulla di male, anche se sa un po’ di “vecchia politica”. Oppure Fassina usa le elezioni romane per un regolamento dei conti fra le “due sinistre”: di Roma non gli importa niente, ed è smanioso di aggiungere il suo nome alla lunga lista di eroi del tafazzismo di sinistra.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli