La lettera del Partigiano

IeriOggi
sentieri-partigiani

Ricordo che le formazioni partigiane erano composte quasi sempre non solo da comunisti ma da uomini e donne di varia estrazione sociale e di diverse opinioni politiche

Partigiano garibaldino sull’Appennino Modenese, su disposizione del Comando di Montefiorino, passai il fronte con la Brigata Costrignano a cui appartenevo verso la fine dell’autunno del’44. Noi della Divisione Modena diventammo cobelligeranti degli alleati angloamericani in Toscana, nell’area di San Marcello Pistoiese, la loro punta più avanzata verso il nord, a una ventina di chilometri dal Passo dell’Abetone, occupato dai tedeschi. Ricevetti la prima tessera del PCI dai compagni lavoratori di un’azienda metallurgica di Campo Tizzoro, paese non distante da San Marcello P. Ne fui molto onorato e mi chiedevo se ne ero degno, perché conoscevo i partigiani comunisti per il loro valore, sia nella lotta armata, sia nei dibattiti politici e sociali che si svolgevano durante la Resistenza

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli