La legge della dignità

Lavoro
Centinaia di immigrati, per la maggior parte appartenenti alle comunita' ghanesi e nigeriane che vivono tra le province di Napoli e Caserta da questa mattina stanno attuando una singolare forma di protesta per dire no alle condizioni di sfruttamento del lavoro. Si sono radunati in numerosi presidi esponendo cartelli con la scritta 'Oggi non lavoro per meno di 50 euro'. Gli immigrati chiedono un adeguamento delle retribuzioni. La maggior parte
sono impegnati nei lavori nel comparto dell'edilizia e dell'agricoltura.
ANSA/PRIMA PAGINA

C’è tanto ancora da fare, ma siamo passati dalle parole ai fatti

Le buone leggi non si fermano. E l’approvazione, avvenuta ieri sera, al Senato, del Disegno di Legge 2217 (Disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero e dello sfruttamento del lavoro in agricoltura) per tante lavoratrici e lavoratori è u n’ottima notizia. Per me è una tappa fondamentale della battaglia di una vita. Dobbiamo un grazie di cuore a tutti coloro che lavorando nelle commissioni e approvando la legge che l’Italia ha sempre rincorso e mai raggiunto, hanno scelto la tutela e la dignità del lavoro, un legame forte tra buona agricoltura e buona economia, la legalità e l’innovazione, una agricoltura di qualità che non sfrutti più nessun essere umano.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli