Il Partito della Nazione (di destra) che tifa per la Casaleggio Associati

Il Fattone
Virginia Raggi, la candidata M5s a sindaco di Roma, nel corso di una iniziativa al Tufello, Roma, 5 marzo 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Le prove di Travaglio per dimostrare l’esistenza del temibile Partito della Nazione sembrano dire tutt’altro

“Da Confalonieri a Vietti: quelli che… fanno il tifo per l’altra sponda” è il titolo di un interessante articolo del Fatto dedicato a chi, nell’area del centrodestra, ha dichiarato di sostenere, o per lo meno di apprezzare, i candidati sindaci del centrosinistra. Si tratta, sostiene il giornale di Travaglio, se non della “prova” quantomeno di una “valanga di indizi” che dimostrerebbero inequivocabilmente l’esistenza del temibile Partito della Nazione.

Si citano dunque, nell’ordine, un articolo di Dagospia in cui si racconta “l’attivismo di Fedele Confalonieri a tessere le lodi di Giuseppe Sala”, il sostegno di Michele Vietti (ex deputato Udc) e di Enzo Ghigo (ex governatore forzista del Piemonte) a Piero Fassino, e infine l’appoggio di Umberto Croppi (ex assessore alla cultura nelle giunta Alemanno) a Roberto Giachetti.

C’è però un altro Partito della Nazione che, forse perché troppo vicino al Fatto, sembra sfuggito al radar di Travaglio: ed è quello che si sta formando a Roma intorno a Virginia Raggi, candidata grillina a sindaco e nuova icona della destra romana.

Intervistato dal Messaggero, Silvio Berlusconi la scorsa settimana ha raccontato che “persone a me vicine mi hanno parlato bene di Virginia Raggi. Mi dicono che non è soltanto telegenica, ma è anche un bravo avvocato”. E ieri sul Tempo il direttore Gian Marco Chiocci ha scritto che “un’area del mondo di destra vicina a Salvini guarda con interesse alla bella candidata grillina da premiare non solo al ballottaggio (come annunciato da Matteo) ma addirittura in prima istanza.”

Lo scorso 29 febbraio il quotidiano della destra romana aveva dedicato l’intera prima pagina ad una foto della “brava e bella” Virginia, con contorno di autointervista: “Così cambierò la mia Roma”. “A destra – sono sempre parole del direttore del Tempo – c’è chi sta pensando di votare quella ragazza lì, la Raggi, la grillina acqua e sapone, avvocato di bella presenza…”. Il Partito della Nazione (di destra) avanza spavaldo e si raccoglie intorno alla Casaleggio Associati: il Fatto rompa gli indugi, e mostri finalmente l’entusiasmo che l’impresa merita.

 

Vedi anche

Altri articoli