Il futuro della Confindustria

Economia
73063

Ora gli imprenditori cercano, attraverso l’elezione di un nuovo presidente, un rilancio della loro presenza nella società

Non c’è dubbio che anche la Confindustria, come i sindacati, sia stata in questi anni investita in pieno dalla crisi dei corpi intermedi. E questo è avvenuto non solo e non tanto per il ritorno della Politica (con la P maiuscola) e la fine della concertazione, cioè del potere di veto di queste organizzazioni su tutte le decisioni governative che coinvolgono i lavoratori,( in pratica quasi tutti i provvedimenti di politica economica), ma soprattutto a causa di una crisi di idee e da una mancanza di coraggio nel realizzare quelle innovazioni indispensabili per tener il passo con il nuovo contesto competitivo internazionale. Ora gli imprenditori cercano, attraverso l’elezione di un nuovo presidente, un rilancio della loro presenza nella società e la riaffermazione del ruolo trainante dell’industria nell’economia del paese.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli