I Giovani democratici a Milano per un “20 maggio senza muri”

Community
Una cinquantina di immigrati e aderenti ai Centri sociali hanno manifestato davanti alla Prefettura di Napoli. Tra gli immigrati vi erano i componenti del Gruppo di 18 immigrati allontanati da una struttura di accoglienza a Terzigno (Napoli), dopo che i proprietari avevano denunciato di essere stati aggrediti, e successivamente accolti dalla Chiesa Valdese. I manifestanti hanno esposto uno striscione con la scritta "siamo tutti uguali", 5 Agosto 2015. ANSA/CESARE ABBATE

Scendere per le strade colorate di Milano sarà per noi l’occasione di dire ancora più forte la nostra idea di società inclusiva

Sabato 20 maggio a Milano avrà luogo la grande mobilitazione di piazza dal titolo “20 maggio senza muri”, a favore dei valori di accoglienza, apertura e disponibilità nei confronti dei migranti. La manifestazione vede l’adesione delle associazioni, degli enti che operano nel settore, dei volontari, delle comunità degli stranieri e dei consolati.

Anche noi Giovani Democratici abbiamo aderito e ci saremo per testimoniare con la nostra presenza che la multiculturalità è un valore positivo, che genera frutti buoni se la società è matura e capace di rispettare ogni diversità. Servono quindi ponti per unire e non muri per dividere, servono mani tese per includere e non pugni chiusi per respingere, servono capacità di ascolto e confronto e non paura e rabbia.

Serve più legalità, per garantire a tutti un livello accettabile di sicurezza, specialmente in questa fase storica in cui le fasce sociali deboli sono maggiormente esposte a un sentimento di incertezza. L’inclusione sociale, l’integrazione, l’accoglienza sono valori fondamentali dell’Italia e dell’Europa, del centrosinistra e della nostra Costituzione.

Lo sono tanto più per  noi, nati e cresciuti in un tempo in cui i confini, anche fisici, venivano abbattuti, mentre oggi vediamo acuirsi il sospetto, la sfiducia, la paura nei confronti dei diversi. Scendere per le strade colorate di Milano sarà per noi l’occasione di dire ancora più forte la nostra idea di società inclusiva, in cui prevalgano la cultura dei diritti, il sostegno ai più deboli, la responsabilità di aprirci al mondo che cambia. Sarà il momento per dire che noi non abbiamo paura di questo presente.

Caterina Conti – Responsabile nazionale politiche per l’integrazione GD

Roberto Gazzonis – Segretario regionale GD Lombardia

Davide Skenderi – Segretario metropolitano GD Milano


 

card_nuova

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli