Giovanardi&Gasparri, giù le mani da Rocco Schiavone

Televisione
image

Protestano perché il poliziotto fuma lo spinello: dove vivono?

Non avendo evidentemente molto altro da fare, Carlo Giovanardi, Maurizio Gasparri e un Gaetano Quagliariello ahimé tornato oscurantista alla grande, chiedono che venga sospesa la serie tv di Rocco Schiavone – il poliziotto interpretato benissimo da Marco Giallini – che fra l’altro ha avuto ottimo riscontro di pubblico.

I tre statisti della destra italiana non apprezzano che il personaggio frutto della fantasia di Antonio Manzini ogni tanto si faccia uno spinello: diseducativo farlo vedere in tv.

Per quanto riguarda Giovanardi e Gasparri, che nel bene e nel male hanno un forte tratto da buontemponi, nessuna meraviglia. Ma dal  professor Quagliariello – non solo perché in anni lontani era radicale – ci si attenderebbe un po’ più di livello.

Non sappiamo, ma malgrado tutto crediamo di no, se Donald Trump vieterà i film con Humprey Bogart sempre con la sigaretta alle labbra, o se Putin censurerà quel gran bevitore di Dimitri Karamazov: certo è che i nostri baldi reazionarietti non hanno trovato di meglio per farsi un po’ di pubblicità. Pubblicità destinata a fallire, oltre tutto. Giacché non se li filerà nessuno, se non per sorriderne.

Vedi anche

Altri articoli