Essere di sinistra oggi è capire come è cambiato il mondo. Anche grazie a noi

Community
Lavoratori del gruppo Eni manifestano a Piazza SS Apostoli contro la privatizzazione e i tagli al personale, 19 febbraio 2016 a Roma.
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Le masse operaie non esistono più, ma questo non vuol dire che non esista il problema dei rapporti di lavoro

Provo a rispondere alla sollecitazione di Claudio Bisio su cosa voglia dire essere di sinistra oggi. Sicuramente negli anni Sessanta-Settanta era più facile rispondere, o almeno eravamo convinti lo fosse, poi qualche dubbio è anche venuto.

Ma oggi? Secondo me è capire che quanto abbiamo fatto, un po’ giusto e un po’ sbagliato, in quegli anni, io più da stalinista nell’MS, ha partecipato a cambiare il come siamo, il come è del nostro Paese. I sindacati, quelli di quegli anni, sono i veri fondatori di Canale 5, della tv commerciale. Sto estremizzando, ma se ci pensate senza il trasferimento di potere d’acquisto alle masse operaie – ci esprimevamo così – cosa ci sarebbe stato da vendere se non c’era nessuno a comperare?

Credo che oggi essere di sinistra sia capire che abbiamo partecipato a cambiare il modo di vivere, non proprio come avremmo voluto, ma forse non sapevamo neanche fino in fondo cosa volevamo, e poi meno male che non ci siamo riusciti. Perché l’altra cosa che è cambiata è che l’Alternativa, con la “A” maiuscola, è miseramente crollata, ha esaurito la sua spinta propulsiva, che pure ha avuto.

Oggi abbiamo una sola soluzione e quindi è quella che dobbiamo far funzionare e in quella che dobbiamo essere di sinistra. Prima di tutto dobbiamo prendere atto, come diceva uno con la barba che ci capiva, che le condizioni date sono diverse da quelle da cui siamo partiti. Dire che non esistono più le masse operaie non significa dire che non esiste più il problema dei rapporti di lavoro, ma è prendere atto che sono cambiati e più di tutto sono cambiate le attese di chi in questi rapporti deve vivere.

Quindi essere di sinistra oggi è molto più difficile, ma continua ad avere un valore, non facciamo confusione non è tutto uguale, ma è un valore più impegnativo da portare avanti con coerenza e più di tutto con concretezza, altrimenti non serve a niente.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli