Effetti collaterali dei telefonini

MediaVillage
Rc-auto-Traffico-4-Imc

Dai dati dell’inchiesta emerge che il 75% degli incidenti che si sono registrati l’anno scorso in Italia (173.892 in totale) sono dovuti a distrazione

In guerra li chiamano “effetti collaterali”: sono i drammatici disastri che piovono sui civili che, il più delle volte, quelle guerre subiscono. Con lo stesso criterio potremmo definire gli effetti dei tantissimi incidenti stradali, molti dei quali mortali, che sono provocati dal nevrotico uso dei telefonini.

Costoro mettono a rischio la propria vita e quella di cittadini che vanno tranquillamente per la loro strada. Siamo alla nevrosi da smartphone e d a l l’assillo dei social.

Un’inchiesta de La Repubblica propone l’allarme per gli effetti provocati da questa incivile pratica. Ormai quasi una moda. Il numero delle vittime della strada è tornato, nel 2015, a crescere.

Dai dati dell’inchiesta emerge che il 75% degli incidenti che si sono registrati l’anno scorso in Italia (173.892 in totale) sono dovuti a distrazione. Tra le cause principali della distrazione c’è proprio l’uso sistematico degli smartphone. In sostanza tre incidenti su quattro hanno quest’origine.

Nei primi otto mesi di quest’anno la Polizia stradale e i Carabinieri hanno fatto oltre trentamila multe a guidatori che stavano usando il cellulare, un quarto in più rispetto a l l’anno precedente.

Se un tempo, il guidatore si distraeva per sintonizzare la radio o per mettere una cassetta con della buona musica oggi la gamma delle tentazioni si è enormemente ampliata. Le principali distrazioni mentre si è alla guida sono di stare sempre collegati sui social, di leggere e scrivere sms e di telefonare incessantemente: tutte azioni che sono legate ad uno stile di vita nel quale si ha la pretesa di vivere perennemente collegati.

Questo non è un vizio soltanto italico perché è diffuso in tutta l’Europa. Solo che noi siano più chiacchieroni e dipendiamo molto di più dai social. E ne paghiamo il prezzo più alto.

Vedi anche

Altri articoli