Dal nulla ai diritti

Unioni civili
zanda cirinnà

Abbiamo rinunciato alla stepchild adoption per evitare il rischio di perdere tutta la legge

Ieri in Senato ho ringraziato i senatori del Partito democratico perché la legge sulle unioni civili e le convivenze di fatto approvata è una nostra legge. E’ nostro il disegno di legge. Nostra la prima firma con la senatrice Cirinnà. Nostra la volontà di far cessare l’ostruzionismo in commissione. Nostra la volontà di venire in Aula. Nostra la decisione di non correre più rischi continuando ad attendere dai 5 stelle una parola chiara. Nostra gran parte dei voti con i quali la legge è stata approvata.

Questa legge avvicinerà finalmente l’Italia alle democrazie occidentali che da decenni hanno sconfitto l’omofobia riconoscendo alle coppie omosessuali, sulla base del principio universale di uguaglianza, gli stessi diritti delle coppie eterosessuali e hanno offerto un riconoscimento pubblico alle coppie di fatto.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli