Come va l’economia

Economia
L'economista del PD Filippo Taddei, durante i lavori sulla questione delle pensioni e legge Fornero organizzata dalla UIL 3 giugno 2015 a Roma
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Non abbiamo invocato le condizioni straordinarie di una crisi internazionale, abbiamo indicato i nostri problemi strutturali

La crisi economica da cui siamo appena usciti, la peggiore recessione della nostra storia moderna, non aveva ridotto solo la nostra ricchezza. Aveva intaccato la fiducia nella nostra forza e aveva minacciato la speranza di poter cambiare. Dopo una recessione che era costata quasi un milione di posti di lavoro, il 25% della produzione industriale e il 10% del PIL reale, il paese si ritrovava smarrito, incerto sul cammino da intraprendere e le scelte da compiere. Abbiamo allora fatto la cosa più difficile: abbiamo deciso di decidere cambiando la prospettiva

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli