Come ricostruire evitando errori

Terremoto
Tre poliziotti cercano oggetti tra le rovine della casa dove, a causa del terremoto, ha trovato la morte un loro collega,  Amatrice, 25 agosto 2016. 
ANSA/FLAVIO LO SCALZO

Diversi sono stati gli errori in passato che hanno comportato ritardi, sprechi di risorse e conseguenze sulle comunità

Mentre si scava per salvare vite umane e si organizzano le strutture di prima accoglienza per gli sfollati di Amatrice, Arquata, Pescara del Tronto e degli altri borghi colpiti dal sisma, occorre cominciare a ragionare della ricostruzione. È inutile nasconderlo, è una sfida assai delicata per il nostro Paese. Perché diversi sono stati gli errori in passato che hanno comportato ritardi, sprechi di risorse e conseguenze sulle comunità che hanno visto snaturare completamente vite e rapporti sociali, chiudere per sempre attività. Sono in particolare tre le sfide che la ricostruzione post terremoto ci pone di fronte.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli