Choc al Tour De France: Basso si ritira per tumore

Sport
Italian Ivan Basso kisses his gold medal on the podium in Valkenburg 09 October after becoming world champion in the category men under 23 years of the World Cycling Championship.   EPA PHOTO/ANP   Jasper JUINEN / ANSA / PAL

La notizia arriva tramite app, piomba sul Tour de France nel giorno di riposo e gela il sangue: Ivan Basso si ritira.

La notizia arriva tramite app, piomba sul Tour de France nel giorno di riposo e gela il sangue: Ivan Basso si ritira. Una frase secca, udita troppe volte nel corso dei grandi giri e dai risvolti spiacevoli.

Ma questa volta non si tratta di doping, non è una di quelle storie che dal sapore amaro del tradimento, è una storia che commuove e che unisce tutti. Perché, purtroppo, Ivan Basso ha un tumore, scoperto quasi per caso da un dolore avvertito dopo una caduta, una delle tante che hanno segnato questa prima settimana di corsa. Inizialmente il corridore varesino pensava fosse una cosa normale ma è stato proprio il prolungarsi di quel dolore a insospettire i medici. Da qui la decisione di approfondire il tutto e la diagnosi choc, comunicata nel corso di una conferenza stampa surreale: cancro ai testicoli.

Tornerà a casa Ivan per operarsi e avrà al suo fianco il mondo intero: colleghi e avversari, appassionati di ciclismo e, soprattutto tanta gente comune che magari il ciclismo neanche lo guarda.  Una vicinanza scattata immediatamente sui social a suon di tweet: da Contador a Quintana passando per le squadre partecipanti alla Grand Boucle. Questa corsa che ha consacrato Basso, l’unico capace di tenere testa e battere Lance Armstrong quando il texano sembrava imbattibile.

Tutti uniti per dire #ForzaIvan (che in poche ore è diventata tendenza su Twitter) e spingere il corridore in questa ennesima salita. Basso è un vincente e sicuramente trionferà anche questa volta.

E sarà il successo più bello.

Vedi anche

Altri articoli