C’è Matteo Renzi. Ma rivogliono Silvio Berlusconi, una parodia della storia

Community
berlusconi-755x515

In principio fu Maurizio Landini, poi Marco Travaglio, adesso Carlo Freccero… C’è stata gente che ha costruito ricchezze e fama sulle disavventure dell’Italia

In principio fu Maurizio Landini, poi Marco Travaglio, adesso Carlo Freccero… “Renzi è peggio di Berlusconi”…

Allora. Silvio Berlusconi di Arcore.

La sua storia politica è già sui libri per essere consegnata ai posteri. Gli appartengono la “creazione” di una corte di olgettine, quell’intreccio tra sesso e potere, caratteristica prima di tutti i grandi personaggi. Il paperonare nella ricchezza, il Bunga Bunga e la politica del cucù, anche questo ricorda il passato. E poi, il mausoleo che si è fatto costruire, per conservare il suo corpo, come un imperatore romano. Le foto, a mò di ritratti, ritoccati in bellezza e giovinezza, da lasciare alla visione dei posteri. Ed ancora, come Napoleone, andare in un museo, prendersi un opera d’arte e portarla con se, nelle sue stanze private.

Queste sono solo alcune delle invettive di Silvio, che lo rendono una vera caricatura, una parodia della storia.

Ma Silvio Berlusconi è stato soprattutto un eccellente, un sensazionale, propriamente il migliore datore di lavoro possibile, ed è per questo che ne rimpiangono le gesta.

Con un “processo al giorno” ha reso al circo mediatico soldi “a palate”. Si vendevano libri e giornali, si guardavano film e talk. C’è stata gente che ha costruito ricchezze e fama sulle disavventure dell’Italia.

Oggi per “scovare” qualcosa su Matteo Renzi si fa riferimento al cognato, all’amico, in taluni casi anche al conoscente.

Manca proprio il materiale per “fare” il circo della notizia, una volta il “Fatto” c’era.

Appassionatamente… “a ridatece Silvio, questo ci consuma”.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli