Caro Fassina, cosa c’entra Grillo con Gramsci?

Community
Foto Vincenza Leonardi - LaPresse13 10 2012 EtnapoliticaBeppe Grillo sull'Etna, comizio a 2000 metriLa Tappa sul Vulcano Etna , Tour di Grillo a sostegno di Giancarlo Cancellieri , Candidato del Movimento 5 Stelle alla Presidenza della Regione SiciliaNella Foto Beppe Grillo

Mai e poi mai un uomo di sinistra può solo considerare l’idea di sostenere un candidato del M5S

Tre anni fa, prima della campagna elettorale che si concluse con il successo di Grillo, ebbi occasione di incontrare brevemente Fassina nella sede romana del Pd e di commentare con lui le prospettive di una visione economica, in cui trovasse più spazio il concetto di equità. Ne avevo ricavato l’impressione di una persona ragionevole e concreta. Un uomo di sinistra con i piedi per terra.

Sentire oggi delle sua disponibilità a scegliere il M5S in un futuro ballottaggio a Roma mi sembra inverosimile. E’ uno stravolgimento dell’immagine che mi ero fatto di lui.

Se davvero la sua presa di posizione è confermata, mi domando che cosa gli sia successo. Mai e poi mai un uomo di sinistra può solo considerare l’idea di sostenere un qualsivoglia “portavoce” del movimento grillino. Un movimento le cui caratteristiche ricordano più da vicino la becera carica rivoluzionaria del fascismo delle origini che non la ponderazione e la razionalità delle forze politiche che si richiamano a Gramsci. Mi auguro che sia una sbandata emotiva temporanea, legata forse allo stress per lo strappo con il Pd, e che il tempo gli porti migliori consigli.

Vedi anche

Altri articoli