Assolto il generale Mori Notizia che non fa notizia

ControVerso
mario mori

Provate a cercare sui giornali che hanno dedicato alle tesi accusatorie pagine e pagine. Forse a pagina 35 troverete un trafiletto che non restituisce certo l’onore a leali servitori dello Stato, ingiustamente accusati

Forse qualcuno conosce un fortunato format teatrale dal titolo “Processo alla storia”. Di volta in volta un personaggio storico viene processato. C’è un Pubblico Ministero che accusa, un avvocato difensore e i testimoni. Così Cesare viene accusato di avere imposto la dittatura, Churchill di avere bombardato Dresda, Einstein di avere dato una mano alla realizzazione della bomba atomica.

Alla fine il pubblico vota ed emette il suo verdetto. Divertente e istruttivo. Ad esso devono essersi ispirati alcuni magistrati che in Sicilia da anni portano avanti il processo sulla cosiddetta trattativa fra lo Stato e la mafia. Convinti della tesi che sostengono trascurano naturalmente le prove. Povere cose di fronte alla prospettiva di passare alla storia come quelli che hanno dimostrato l’esistenza di un enorme complotto.

Limitarsi a giudicare eventuali crimini e trovare le prove pare evidentemente a loro lavoro troppo routinario e noioso. Meglio fornire alla pubblica opinione e ai giornali che la alimentano tesi roboanti e suggestive. L’altro giorno uno degli imputati di questa storia, in cui la pubblica accusa ha cercato di coinvolgere anche il Presidente Napolitano, il generale dei carabinieri Mario Mori, è stato assolto per la seconda volta. E con l’assoluzione se ne va buona parte delle tesi dell’accusa. Mori era imputato di avere deliberatamente evitato di catturare Bernardo Provenzano n el l’ambito della presunta trattativa.

I Pm, Ingroia, Scarpinato , Di Matteo e altri, tengono banco da anni in uno dei processi più dispendiosi e fuorvianti della storia italiana, che si sta sfaldando e dimostrando basato sul nulla. Bene, provate a cercare sui giornali che hanno dedicato alle tesi accusatorie pagine e pagine, riprese poi da talk show e trasmissioni varie, la notizia del l’assoluzione per insussistenza dei fatti contestati. Forse a pagina 35 troverete un trafiletto che non restituisce certo l’onore a leali servitori dello Stato, ingiustamente accusati.

Vedi anche

Altri articoli