Anche l’informazione dalla parte dei ragazzi dell’Erasmus

MediaTelling
erasmus

L’Ansa promuove un concorso giornalistico riservato agli studenti che hanno partecipato al progetto europeo

Dopo i giorni bui e tristi, dopo i commoventi e ripetuti ricordi delle giovani vittime dell’incidente in Spagna, si torna a parlare, con gioia, di Erasmus. Sono molteplici le iniziative che si stanno sviluppando in molti atenei europei. Anche i media si stanno muovendo, a partire dall’agenzia giornalista italiana per antonomasia, l’Ansa.

Si è, infatti, fatta promotrice di un concorso giornalistico dal titolo molto significativo,”Inviati dell’Ansa per un giorno: la generazione Erasmus racconta l’Europa”. Il concorso, supportato dal Parlamento europeo, è destinato ai giovani di età compresa tra i diciotto e i ventisei anni. E’ fondamentale, per iscriversi, aver partecipato al programma Erasmus e aver trascorso almeno un mese in un Paese diverso dal loro. I giovani dovranno inviare un elaborato multimediale, un video della durata massima di tre minuti, in cui si parli dei molteplici aspetti dell’esperienza vissuta. Si potrà scegliere di raccontare le modalità che le diverse università hanno di affrontare i percorsi di studio o di narrare la vita nelle residenze universitarie. E’ chiaro che insieme a una corretta modalità informativa dovrà esserci anche una certa vena creativa e la capacità di utilizzare i mezzi.

I partecipanti saranno quindi considerati idealmente “inviati dell’Ansa per un giorno”, partendo dalle loro esperienze personali, dai fatti che li circondano, dalla analogie o dalle differenze tra i Paesi e tra i giovani europei. L’elaborato potrà prendere in considerazione anche aspetti politici, di cronaca o di costume di una generazione che, attraverso lo studio e il lavoro in contesti culturali, sociali e politici anche molto diversi da quelli di provenienza, ha l’occasione di percepire e formare una propria identità europea di riferimento.

I video dovranno essere inviati entro il 15 aprile (affrettarsi, dunque, mancano pochi giorni) all’indirizzo europa@ansa.it e per conoscere più nel dettaglio tutte le modalità di partecipazione è possibile consultare il regolamento cercandolo nell’apposito banner sul sito Ansa Europa. I tre vincenti vedranno pubblicati i loro lavori all’interno di uno speciale web dedicato al concorso e i loro nomi saranno inseriti in una lista di giovani per una possibile visita al Parlamento europeo di Strasburgo. Si parte da Milano.

Vedi anche

Altri articoli