Anche da Unità.tv partono le idee per cambiare il paese

#BentornataUnità
20150629_vox_bentornata_unita_U

Una sfida per il Pd: l’apertura alle conversazioni sulla Rete come segno di un partito aperto e contendibile

Parliamone. Facciamo “conversazione” su cosa serva per fare una politica efficace, cioè capace di risolvere i problemi delle persone e non il nostro bisogno di sentirci qualcosa o qualcos’altro. E parliamone in un certo modo visto che abbiamo capito che come si dicono le cose contribuisce a dare loro un senso. Facciamolo senza inutili sarcasmi, partendo dall’assunto che l’altro potrebbe avere ragione.

È questo che mi aspetto da Unità.tv, ed è di questo progetto che mi farebbe piacere essere parte.

Parliamone e facciamo capire agli altri, ma prima di tutto a noi stessi, che ragionare su come si pensa di rappresentare, interpretare, trasformare questo nostro paese serve perché il Pd è una associazione di donne e uomini aperta, convinta che la legittimazione venga dagli elettori e non dalle oligarchie (spesso autoreferenziali), con una leadership contendibile e quindi fondata sul dialogo e sul confronto. Appunto sulle conversazioni che oggi si posso sviluppare anche sulla Rete. Che il Pd sia aperto e contendibile significa anche che ci si possa vivere davvero come una realtà plurale, costruita attorno a regole che determinano maggioranza e minoranza ma che non bloccano l’esito del congresso, anzi, lo espongono alla verifica, e per questo è un’organizzazione che include e non espelle.

Quanto la minoranza possa diventare maggioranza caratterizza il grado di democrazia di un partito e migliora anche la capacità della maggioranza di adattarsi alle sfide e ai compiti che deve affrontare. Riprendiamo quindi quel filo del ragionamento (che tanta parte ha avuto nell’esperienza di Europa quotidiano) finalizzato a riflettere su un nodo cruciale del nostro tempo: la azione politica come agire comunicativo. Come azione che riporta a consapevolezza i comportamenti che comunicano e che dà un senso ad accadimenti che altrimenti non ne avrebbero.

Usiamo anche questo spazio (non è un medium) per costruire un modo nuovo ed efficace – adatto al nostro tempo – per saper rappresentare, interpretare e trasformare in politiche i tantissimi stimoli che la quotidianità ci invia. Facciamolo senza mostrare i muscoli ma cercando di sollevare pesi. Facciamolo per costruire passo passo l’identità di una formazione politica plurale, aperta, contendibile, aderente alla società.

Vedi anche

Altri articoli