Abbiamo lo stesso destino

Mondo
africa-italia-mostra-2015-default

l’Italia vede nell’Africa una terra di opportunità che vivrà da protagonista il XXI secolo

La prima Conferenza ministeriale Italia-Africa in corso a Roma, che precede di pochi giorni il 53° anniversario dell’Unione Africana, testimonia, nella maniera più autorevole, l’attenzione che il nostro Paese riserva al Continente. Al centro abbiamo posto il tema dello «sviluppo sostenibile» dell’Africa: in termini di pace e sicurezza, crescita economica, ambiente e migrazioni. È un’iniziativa che ripeteremo ogni due anni, per gettare le basi per una partnership paritaria, permanente e di lungo periodo tra l’Italia e l’intero Continente africano, i singoli Paesi e le organizzazioni regionali. Quando parlava dell’Africa, Nelson Mandela la presentava come «una regione dal potenziale vasto e ancora intatto». E in effetti l’Italia vede nell’Africa una terra di opportunità che vivrà da protagonista il XXI secolo, proprio in virtù del suo potenziale ancora inespresso: sul piano umano, politico, economico e culturale. L’Italia sta operando in modo concreto per trasferire questa consapevolezza anche in Europa. L’Europa deve dare priorità all’Africa anche perché i prossimi anni saranno decisivi per capire che direzione prenderà il modello di sviluppo del Continente.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli