Maturità, Puglisi: “Il nuovo esame riconoscerà il merito dei ragazzi”

Scuola

Dal 2018 non sarà più richiesta la sufficienza in tutte le discipline. Eliminate la terza prova e la tesina da presentare all’orale. Secondo la senatrice Pugolisi si tratterà di un esame più rigoroso

Vedi anche

Altri articoli