Massimo Carraro: “La manovra è buona ma per far correre le aziende serve di più”

Dal giornale
Massimo-Carraro

Il leader di Morellato: “Con meno tasse alle imprese subito maggiori investimenti”

«Che in Italia sia in corso una ripresa dell’economia è un fatto sempre più evidente. Per quanto mi riguarda lo sostengo da tempo, anche se non siamo di fronte ad una ripartenza eccezionale»: a parlare è Massimo Carraro, presidente ed amministratore delegato di Morellato Group, uno dei marchi più significativi nel settore degli orologi e dei gioielli. «Diciamo – prosegue – che stiamo assistendo ad un ripartenza moderata del Paese, dove però insieme ad i numeri conta anche la diversa atmosfera che si respira. Ecco, il clima è sicuramente più positivo, e non soltanto rispetto al 2014 ma anche nel paragone con sei mesi fa. Inoltre, si tratta di una ripresa che è cominciata anche sul fronte dei consumi interni, sebbene anche in questo caso con una dinamica non eclatante, di quelle con una crescita a doppia cifra per intendersi. Però, lo ripeto, rispetto al clima depressivo che si respirava ancora l’anno scorso c’è davvero un importante cambio di tendenza».

Che idea si è fatta delle Legge di Stabilità appena varata dal governo?
«Premetto che la mia è una valutazione parziale, in quanto non ho avuto modo di leggerla nei dettagli. Comunque da quanto ho appreso mi pare che si tratti di un impianto più che condivisibile nei suoi intenti generali, con attenzione alle aziende ad alla riduzione del carico fiscale, anche se non mi trovo completamente d’accordo nel merito di alcuni provvedimenti».

Per continuare a leggere, abbonati on line.

Vedi anche

Altri articoli