Le purghe romane del M5S: un espulso ci mostra le mail di Grillo

M5S

Mentre il M5S è impegnato nella stesura del programma per Roma, un ex attivista racconta l’incomprensibile espulsione dal movimento

La testimonianza dell’avvocato Paolo Palleschi, attivista romano del M5S e aspirante consigliere comunale, espulso dal movimento a fine gennaio senza alcun preavviso. Nell’intervista il racconto dello scambio di mail avuto con lo staff di Beppe Grillo subito dopo la scelta di candidarsi. A Unita.tv spiega di aver ricevuto una comunicazione di allontanamento dal movimento alla quale avrebbe dovuto rispondere entro dieci giorni per fornire i chiarimenti richiesti. Ma nonostante le diverse mail inviate nei tempi indicati, dallo staff di Grillo non arriva alcuna risposta se non la conferma dell’espulsione, giunta per altro prima della scadenza dei dieci giorni.

All’interno dell’intervista trovate tutte le mail dello staff di Grillo oltre alle risposte, rivelatesi inutili, dell’avvocato Palleschi. Il quale rivolge una critica molto forte alle modalità di gestione e controllo politico dei vertici del movimento romano.

Vedi anche

Altri articoli