Wall Street Journal: “Renzi tolga i guanti bianchi, servono riforme più profonde”

Riforme
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi parla al teatro Rossini di Pesaro, 25 agosto 2015. ANSA/ PALAZZO CHIGI - TIBERIO BARCHIELLI   +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Due economisti italiani intervengono sul quotidiano finanziario: “procedere con le riforme, inclusa quella della giustizia”

“L’Italia ha bisogno di riforme più profonde per ritornare sulla strada giusta”. A scriverlo sulle pagine del Wall Street Journal due economisti italiani, Alberto Gallo e Angelo Martelli, rispettivamente capo del settore macro-credit research della Bank of Scotland e dottore di ricerca della London school of Economics.

Nell’articolo, intitolato “come rimettere in azione il rottamatore”, i due opinionisti difendono le iniziative del governo Renzi. Dalla pubblica amministrazione, diventata “più snella”, alla riforma bancaria che “promette risultati migliori”. Fiduciosi anche i giudizi su privatizzazioni e riforma del lavoro. Tuttavia Gallo e Martelli non nascondono i due ostacoli che il premier Renzi ha di fronte e che lo hanno indebolito.

Il primo è sostanzialmente politico. Il fatto, cioè, che Renzi rimane un leader non eletto a capo di una maggioranza insolita, derivata dalle tortuose vicende che sono seguite alle ultime elezioni, quelle del febbraio 2013.

Il secondo è quello relativo alla crisi che sta colpendo l’Italia. “Il 44% degli italiani sotto i 25 anni sono disoccupati”, scrivono i due economisti ricordano come i dati sull’occupazione siano ancora preoccupanti, specialmente al Sud.

Secondo l’editoriale del giornale finanziario Renzi dovrebbe smettere di indossare i “guanti bianchi” e procedere con le profonde riforme promesse. A partire da quella della giustizia, più volte ricordata nell’editoriale e, secondo gli economisti,  vero problema che affligge e rallenta, con i suoi tempi infiniti, la ripresa economica.

Vedi anche

Altri articoli