Volontarie e chirurghe. I sogni spezzati delle nostre ragazze

Cronaca
20160321_vittime_bus (1)

Le storie delle vittime dello schianto di Freginals e il dolore dei genitori: “Siamo morti anche noi”. Elisa studiava da medico: andò in Ciad per curare i bimbi poveri. A Barcellona cucinava lasagne per tutti

Gli ultimi sorrisi di sua figlia, papà Gerardo Gallo li rigira fra le mani senza riuscire a smettere di guardare quella foto che Valentina gli ha spedito via whatsapp sabato sera, confusa l fra la festa nelle strade di Valencia insieme alle amiche Elena e Lucrezia. Ancora qualche giorno e l’avrebbe riabbracciata insieme a sua moglie Giulietta, sarebbero volati fino a Barcellona, avrebbero dormito nell’appartamento che Valentina aveva affittato per loro per i giorni di Pasqua e sarebbero andati fino a Madrid. L’aereo, invece, Gerardo e Giulietta l’hanno dovuto prendere in anticipo domenica pomeriggio dopo ore passate attaccati a quel telefono muto. «Non ci ha chiamato e non risponde – continuava a ripetersi Gerardo cercando un appiglio di speranza nella parete di dolore che si stava aprendo sotto ai suoi piedi – deve esserle successo qualcosa per forza, altrimenti si sarebbe messa in contatto con noi».

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli